Utilizza l’home banking per accedere al tuo conto ed effettuare le tue operazioni

L’Assemblea dei Soci approva all’unanimità il bilancio 2015

E’ stato approvato all’unanimità il Bilancio 2015 dall’Assemblea dei Soci della Bcc San Marzano riunitasi questa mattina nel nuovissimo centro direzionale dell’istituto di credito pugliese a San Marzano di San…

E’ stato approvato all’unanimità il Bilancio 2015 dall’Assemblea dei Soci della Bcc San Marzano riunitasi questa mattina nel nuovissimo centro direzionale dell’istituto di credito pugliese a San Marzano di San Giuseppe. Il consuntivo d’esercizio riporta una raccolta di 519,577 milioni di euro in crescita dello 0,6% rispetto al 2014. Gli impieghi hanno raggiunto quota 213,996 milioni, segnando un +6,7%, un dato in controtendenza con l’andamento del sistema bancario nazionale che registra un calo dello 0,1%. In forte aumento il numero dei soci pari a 2460, rispetto ai 1823 dell’anno precedente. Anche la redditività e la solidità patrimoniale registrano numeri molto soddisfacenti. L’utile netto si attesta a 4,063 milioni di euro, in crescita del 62,2% rispetto al 2014. Si rafforza anche il patrimonio netto della Banca, pari a 48,264 milioni di euro, che registra un delta positivo rispetto all’esercizio precedente pari al 16%, grazie all’accantonamento a fondi indivisibili degli utili e all’incremento della base sociale.Siamo fieri dei risultati raggiunti – spiega il Presidente Francesco Cavallo – che testimoniano la sana e prudente gestione di una banca solida e affidabile che da 60 anni contribuisce allo sviluppo economico del territorio. Ci siamo impegnati a rafforzare ulteriormente le basi patrimoniali e il profilo organizzativo. La cooperazione sul territorio è stata fortemente presente in numerose iniziative di carattere sociale e culturale con lo scopo di testimoniare la volontà di essere da sempre parte attiva dell’economia locale ma anche della crescita sociale. Grande soddisfazione ha espresso il direttore generale Emanuele di Palma Un’assemblea dei soci che conforta la governance della nostra banca. Le scelte strategiche che hanno guidato il percorso del nostro istituto di credito hanno ricevuto anche oggi il consenso unanime della base sociale. Le scommesse in atto sono importanti perchè la riforma del credito cooperativo a livello nazionale impone una diversa visione degli scenari che si stanno delineando. Ci impegneremo per tutelare le prerogative che hanno sempre contraddistinto il nostro modo di fare banca, mantenendo da una parte il forte radicamento nel territorio e dall’altro un approccio competitivo a livello economico e finanziario, per continuare ad essere annoverati tra gli istituti più evoluti del sistema cooperativo.

Il trend di crescita e consolidamento sul territorio della banca è confermato anche dai dati del primo trimestre 2016, in cui gli impieghi si attestano a 214,194 milioni di euro segnando un + 0,9% rispetto a dicembre 2015. Crescono anche capitale sociale e patrimonio netto che si attestano rispettivamente a 2,518 milioni di euro (+2,40 sul 2015) e 49,764 milioni di euro ( +3,11% sul 2015). Questi numeri confermano la mutualità prevalente dell’istituto che, nonostante la crisi congiunturale, continua a sostenere l’economia reale erogando impieghi alle famiglie e alle imprese locali: il credito raccolto nella comunità viene totalmente impiegato a favore della stessa con l’obiettivo di generare un circolo virtuoso per lo sviluppo del territorio.

Comments are closed.