BCC San Marzano partner del nuovo film di Sergio Rubini.

Continua l’impegno dell’istituto di credito pugliese nel territorio. Di Palma: “Banca e Cinema, un binomio di successo”. 

San Marzano di San Giuseppe, 10 Novembre – Continua l’impegno della BCC San…

Continua l’impegno dell’istituto di credito pugliese nel territorio. Di Palma: “Banca e Cinema, un binomio di successo”.

San Marzano di San Giuseppe, 10 Novembre – Continua l’impegno della BCC San Marzano nel settore cinematografico di qualità con la sponsorizzazione di una nuova produzione dal titolo “il Grande Spirito”, che porta la firma del noto attore regista Sergio Rubini. Le riprese del film, interamente girate a Taranto e provincia dal 9 novembre al 21 dicembre, vedranno come protagonisti, tra gli altri, Rocco Papaleo, Bianca Guaccero, Ivana Lotito e lo stesso Sergio Rubini. Il lungometraggio è prodotto da Domenico Procacci, una produzione Fandango con Rai Cinema e con il supporto logistico di Apulia Film Commission. La sceneggiatura e’ di Carla Cavalluzzi, Angelo Pasquini e Sergio Rubini, da un soggetto scritto dagli stessi sceneggiatori e Diego De Silva. La fotografia e’ di Michele D’Attanasio, le scene di Luca Gobbi e i costumi di Patrizia Chericoni. La storia e’ ambientata in un quartiere della periferia di Taranto. Durante una rapina, uno dei tre complici, un cinquantenne dall’aria malmessa, Tonino detto Barboncino (Sergio Rubini) approfittando della distrazione degli altri due, ruba tutto il malloppo e scappa. La sua corsa procede verso l’alto, di tetto in tetto fino a raggiungere la terrazza piu’ elevata, per rifugiarsi in un vecchio lavatoio, dove trova uno strano individuo (Rocco Papaleo) dall’aspetto eccentrico: sostiene di chiamarsi Cervo Nero e di appartenere alla tribù dei Sioux. Dal canto suo Tonino e’ sotto assedio: il quartiere e’ presidiato dai suoi inseguitori, gli angoli delle strade controllate. In questa immobilità forzata, realizzando di essere completamente solo, a Tonino non rimane che un’unica disperata alternativa: allearsi con quello squilibrato che si comporta come un pellerossa e che, proprio perché guarda il mondo da un’altra prospettiva, potrà forse fornirgli la chiave per uscire dal vicolo cieco in cui e’ finito.

 “Siamo da sempre molto attenti al mondo del Cinema perché crediamo fermamente che abbia risvolti importanti in termini economici e di visibilità per il nostro territorio –  ha dichiarato Emanuele di Palma Direttore Generale BCC San Marzano –  La sponsorizzazione del “Grande Spirito” vuole essere un altro segnale concreto di attenzione e promozione delle eccellenze del nostro territorio, che merita una interpretazione in chiave positiva. Abbiamo l’onore di ospitare nella nostra terra personaggi di alto profilo a partire dallo stesso regista Rubini, profondamente legato alla nostra terra e considerato tra i più versatili e originali, in grado di immortalare con grande maestria e semplicità un’ampia serie di ruoli e personaggi e di dirigere film che abbiano sempre un messaggio diretto e profondo da comunicare”.

La BCC San Marzano, ha maturato negli anni un’attenzione crescente verso l’industria cinematografica che l’ha portata a sviluppare una relazione significativa non solo attraverso i classici format del product placement e della sponsorizzazione ma anche con operazioni importanti di merchant banking e tax credit (prima BCC in Italia ad averlo utilizzato). Il cinema è parte integrante dell’impegno culturale della banca, che spazia dalla cinematografia alla letteratura, dal teatro al giornalismo, con formule nuove ed originali che aprono nuove frontiere nel mondo della comunicazione.  “Nel caso specifico del film di Sergio Rubini – ha sottolineato di Palma – abbiamo fornito un supporto non solo economico ma anche logistico alla produzione mettendo a disposizione la filiale di Grottaglie in cui saranno girate delle scene. Siamo convinti che la promozione del nostro territorio non possa prescindere dal grande circuito cinematografico –  ha concluso il Direttore Generale – perché Taranto ha tanto da esprimere e noi come banca locale continueremo a dare il nostro contributo affinché si creino le condizioni per farlo al meglio”.

 

 

Comments are closed.